Home

MATERA: “Focus: Adriano Olivetti si propone

La VI edizione del Focus: Adriano Olivetti si svolge quest’anno a Matera: due giorni dedicati al futuro di imprese ed economia, durante i quali   

si confronteranno studiosi e imprenditori provenienti da tutta Italia. Il tema di fondo è l’incrocio tra il modello di impresa della Olivetti di Adriano (il «come fare») e l’agenda 2030 dell’ONU con i suoi 17 obiettivi strategici per salvare il Pianeta (il «cosa fare»), da cogliere in modo coordinato, vale a dire… si badi bene (è aspetto cruciale): s i m u l t a n e o… pena un’elegante, encomiabile inefficacia: 1. Sconfiggere la povertà; 2. Sconfiggere la fame; 3. Garantire salute e benessere; 4. Offrire istruzione di qualità; 5. Promuovere parità di genere; 6. Garantire acqua pulita e servizi igienico-sanitari; 7. Ottenere energia pulita e accessibile; 8. Offrire lavoro dignitoso e crescita economica; 9. Promuovere imprese, innovazione e infrastrutture sostenibili; 10. Ridurre le disuguaglianze; 11. Costruire città e comunità sostenibili; 12. Educare a consumo e produzione responsabili; 13. Lottare contro il cambiamento climatico; 14. Proteggere la vita sott'acqua; 15. Proteggere la vita sulla terra; 16. Instaurare pace, giustizia e istituzioni solide; 17. Unirsi in partnership per obiettivi concreti. “Focus: Adriano Olivetti si propone come l’appuntamento di elaborazione e attualizzazione del suo pensiero. Non perché l’argomento possa essere esaurito da questo o quell’evento particolare, ma per lo specifico taglio proposto: si convocano imprese speciali per porre al centro la questione olivettiana di fondo, eminentemente politica, condotta tramite un’azione imprenditoriale consapevole” – spiega Michele Fasano, imprenditore cinematografico e curatore del Focus – “L’auspicio è che le imprese tornino finalmente a generare cultura, assumendosi in toto le responsabilità verso i sistemi ecologico-sociali che esse abitano. Non c’è altra scelta possibile di fronte all’emergenza ecologica”. Il Focus è un momento di riflessione conviviale in cui gli imprenditori socializzano conoscenze ed esperienze dirette, con l’obiettivo di acquisire consapevolezza sulla responsabilità di vivere, agire e produrre all’interno di una comunità.