Comunicati stampa

Potenza: Cessazione dei servizi di accoglienza per i titolari di protezione umanitaria

 l’Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione, con la Campagna Lasciatecientrare, Melting Pot Europa, Associazione Optì Pobà e Libera Basilicata, hanno inoltrato considerazioni.    

 

Richiesta di revoca della nota del 15/11/2018 della Prefettura di Potenza sulla cessazione dei servizi di accoglienza per i titolari di protezione umanitaria

Il giorno 10/12/2018 l’Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione, con la Campagna Lasciatecientrare, Melting Pot Europa, Associazione Optì Pobà e Libera Basilicata, hanno inoltrato considerazioni e richiesta di revoca della nota della Prefettura di Potenza del 15/11/2018 avente come destinatari i gestori dei CAS nel territorio della provincia e attraverso la quale si comunicava agli stessi che i titolari di protezione umanitaria presenti nelle strutture dovevano essere invitati a laciare i centri di accoglienza presso i quali risiedevano entro il giorno 1/12/2018.

Con tale comunicazione le Associazioni scriventi hanno richiesto alla Prefettura di Potenza di revocare la nota in oggetto in quanto il DL n113/2018 non può essere retroattivo e pertanto applicabile ad un periodo precedente alla sua entrata in vigore. I titolari di protezione umanitaria, infatti, hanno pieno diritto di accedere allo SPRAR e il mancato trasferimento è dovuto a persistenti deficienze organizzative della pubblica amministrazione.